È arrivato il grande giorno. È arrivato finalmente il giorno di Italia – Inghilterra, penultima partita della fase a gironi di Nations League.

È importante parlarne perché, a parte che si parla della nostra nazionale, ma nella nazionale che affronterà l'Inghilterra stasera, e poi l'Ungheria, figura tra i convocati il nome di Pasquale Mazzocchi, attuale calciatore della Salernitana. Ricordiamo che il ragazzo di scuola Benevento è alla sua prima convocazione in azzurro. Come è la prima volta che un giocatore della Salernitana è stato convocato dalla nazionale maggiore italiana. E' stato convocato in un periodo in cui, la nazionale italiana sta affrontando l’ennesimo periodo difficile dopo l’esclusione dal prossimo mondiale, la seconda esclusione consecutiva subita dagli azzurri, dopo quella del 2018. Annesso questo all’ennesima rivoluzione attuata. Cambiamenti radicali che nascondono il vero problema di quest’Italia, ma soprattutto del 90 % delle squadre italiane, ossia il credere poco sui giovani, soprattutto su quelli italiani. Pensare che nella Nazionale U21 sono stati convocati calciatori del calibro di Parisi ed Udogie, che stanno facendo bene con i propri rispettivi club, mentre nella nazionale maggiore ci sono ancora giocatori come Emerson Palmieri, che non giocano una partita, o almeno, una partita come Dio comanda, da secoli.

Roberto Mancini ha fatto debuttare molti giocatori durante la sua gestione, anche a prescindere dall’età, facendo prevalere in quel caso anche la meritocrazia. Come è stato sempre detto più e più volte, Mazzocchi ha dimostrato di meritare la Nazionale. Ha trovato il primo gol in Serie A, ed è riuscito, soprattutto, ad adattarsi in fretta al nuovo ruolo in campo datogli da Mister Nicola, ossia che dalla fascia destra, è stato spostato sulla fascia sinistra. E adattandosi in fretta, ha mantenuto lo stesso rendimento dello scorso anno, migliorando anche qualcosina soprattutto in fase realizzativa. E c’era gente che quando si parlava di un suo possibile trasferimento lontano da Salerno, c’era gente che lo voleva fuori da Salerno, ma non solo. Voleva anche regalarlo ad una diretta avversaria, ossia lo Spezia, in scambio con Giulio Maggiore. Alla fine però sappiamo com’è andata a finire, e menomale per tutti che questa storia sia finita così. 

Pasquale non è stato l’unico calciatore granata convocato dalla propria nazionale. Ce ne sono altri 10. Aspettando e sperando di vederlo in campo stasera, ecco chi ha già giocato o chi è in attesa ancora di giocare.

Lorenzo Pirola convocato dall’Italia U21, ieri non ha giocato nell’amichevole di ieri contro l’Inghilterra, giocata allo Stadio Adriatico di Pescara, persa per 0-2 dagli azzurrini. Decisivi i due gol segnati nei primi 5 minuti da Brewster.

Krzysztof Piątek convocato dalla sua Polonia, ieri non ha giocato contro l’Olanda. La partita si è conclusa con il risultato di 0-2, a favore degli Orange. I gol sono stati realizzati da Cody Gakpo e Steven Bergwijn. La Polonia rimane 3° nel suo girone, avendo totalizzato 4 punti in 5 partite. Decisivo sarà l’ultimo match in trasferta contro il Galles di domenica, che potrebbe decidere la permanenza dei polacchi nella Lega A di Nations League, essendo le due squadre divise da 3 punti.

Norbert Gyomber convocato dalla sua Slovacchia, ieri non ha giocato contro l’Azerbaijan. La partita, giocata in casa dagli slovacchi, si è conclusa con il risultato di 1-2 in favore degli Azeri, allenati, per la cronaca, da Gianni di Biase. Sblocca la situazione Renat Dadashov, per poi pareggiarla Erik Jirka, e poi deciderla Hojjat Haghverdi. Era uno scontro decisivo per decidere le sorti del secondo posto. La Slovacchia perdendo il match si ritrova al terzo posto, a -1 proprio dall’Azerbaijan, momentaneamente seconda. Nell’ultima partita del girone 3, Lega C, la Slovacchia affronterà la Bielorussia, ultima nel girone e già certa della retrocessione nella Lega D, ultima lega della Nations League.

Giocherà oggi, come l’Italia, anche il Mali di Lassana Coulibaly. In casa, affronteranno lo Zambia, partita anche questa valevole come amichevole internazionale. Partita alle ore 21, ora italiana

Alla stessa ora, giocherà anche il Cile di Diego Valencia, contro il Marocco fuori casa. Anche questa partita valevole come amichevole internazionale.

Il Cipro di Grigoris Kastanos giocherà domani alle 20.45 contro la Grecia. I ciprioti sono ultimi nel girone 2 della Lega C di Nations League, a pari punti con l’Irlanda del Nord. Ragion per cui, con essi, i ciprioti si stanno giocando la salvezza.

Giocherà domani anche il Senegal di Boulaye Dia, in trasferta contro la Bolivia. Partita valevole come amichevole internazionale.

E domani, in casa, alle ore 20, giocherà anche la Norvegia U21 di Erik Botheim, nell’amichevole contro la Svizzera.

Tunisia di Dylan Bronn che invece giocherà direttamente martedì, contro il Brasile. Come dovrebbe giocare anche la Moldavia U21 di Andri Motoc.

Quindi buona fortuna a Pasquale Mazzocchi e agli altri nazionali granata.

Sezione: News / Data: Ven 23 settembre 2022 alle 17:00
Autore: Nicola Cannoniero
vedi letture
Print