La Salernitana di Castori ha perso solo una volta in tutto il girone di ritorno, nella trasferta di Lecce. Risultati importanti per la squadra granata, ancora in corsa per la promozione. Merito anche del mercato di gennaio, finalmente buono anche se non perfetto. È mancata la classica ciliegina sulla torta. 

Grande campionato finora per Jaroszynski e Coulibaly, quasi sempre impegnati e con prestazioni importanti. Il terzino polacco ha forse toppato solo la gara di Lecce mentre il centrocampista è andato in crescendo dal suo esordio nella disfatta di Empoli. Si è dovuto fermare solo per l'infortunio alla caviglia. Le prime gare di Kiyine sono state traumatiche, troppo negative per essere vere fino alla gara col Cosenza dove è stato il peggiore in campo. Poi 3 panchine consecutive che devono averlo svegliato perchè nelle ultime gare ha iniziato a far vedere (seppur a sprazzi) di cosa è capace. In attacco è arrivato il giovane norvegese Kristoffersen che ha giocato qualche spezzone di partita, non demeritando. Troppo poco però per un calciatore ancora acerbo e da svezzare. Durmisi ha trascorso più tempo in infermeria che in campo, un vero peccato per un calciatore dalle indubbie qualità, Castori però era stato chiaro, a gennaio voleva calciatori già pronti e lui non lo era. Infine Sanasi Sy e Boultam. Quest'ultimo ha esordito nella trasferta di Chiavari mentre il terzino francese nella gara col Vicenza di febbraio. Gli addetti ai lavori parlano di calciatori dalle grandi qualità, ad oggi però a Salerno nessuno le ha ancora viste. 

Sezione: News / Data: Gio 22 aprile 2021 alle 16:00
Autore: Lorenzo Portanova
Vedi letture
Print