SERIE B - Tre posti, 63 giorni di fuoco: chi conquisterà la Serie A? Ecco la percentuale dei granata

06.06.2020 19:30 di TS Redazione   Vedi letture
Fonte: gazzetta dello sport
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com
SERIE B - Tre posti, 63 giorni di fuoco: chi conquisterà la Serie A? Ecco la percentuale dei granata

La Serie A? Un’operazione 10x10. Dieci squadre che in dieci giornate (più i playoff) si giocano i tre posti per la promozione, due diretti e uno dopo gli spareggi. Tutto in 63 giorni, se sarà confermato che (dopo il recupero del 17) il campionato ripartirà venerdì 19 con l’anticipo della Salernitana (col Pisa), appunto una delle 10 in corsa. Dal Benevento, che ormai la Serie A ce l’ha in tasca, all’Entella, che oggi è a soli 3 punti dai playoff, le dieci squadre sono tutte in fila indiana, pronte a giocarsela in uno scenario tutto nuovo, con mille variabili a condizionare il cammino. Sorprese assicurate (vetta esclusa...).

BENEVENTO p. 69

Perché SI: non ci sono proprio dubbi, a prescindere dal probabile cambio di valori in campo. I 22 punti di vantaggio sono più che rassicuranti, basta ritrovare il 60% del valore dimostrat in precedenza e sarà fatta.

Perché NO: Inzaghi dovrebbe perdere sempre o quasi (e in 28 giornate è successo una volta sola..) e dietro i rivali dovrebbero vincerle tutte, o quasi. Siamo seri: dopo 2-3 partite si può organizzare la festa.

Calendario: Cremonese ed Empoli in trasferta, Juve Stabia in casa, Crotone in trasferta, Venezia in casa, Trapani in trasferta, Livorno in casa, Frosinone in trasferta, Chievo in casa e Ascoli in trasferta.

Percentuale Serie A: 99%

CROTONE p. 49

Perché SI: ha due punti di vantaggio sul Frosinone e lo riceve alla penultima. Va detto che la squadra di Stroppa non avrà problemi ad abituarsi ai ritmi bassi che imporrà il caldo (è stata una sua caratteristica) e poi ha un organico di primissimo piano.

Perché NO: il rischio è quello di non ritrovare l’organizzazione di gioco, molto complessa ma redditizia, arrivata al top nel ritorno quando è stato centrato il balzo al secondo posto.

Calendario: Chievo in casa, Perugia e Ascoli in trasferta, Benevento in casa, Cittadella in trasferta, Pordenone e Salernitana in casa, Livorno in trasferta, Frosinone in casa e Trapani in trasferta.

Percentuale Serie A: 38%

FROSINONE p. 47

Perché SI: Nesta recupera molti infortunati (con Ardemagni magari arriva qualche gol in più) e ha una rosa eccellente. Va detto che il secondo posto era suo prima dell’ultimo turno e comunque, se saranno playoff, c’è esperienza da vendere per vincerli.

Perché NO: giocare senza pubblico è un problema particolare per il Frosinone, che rischia di smarrirsi (come avvenuto con la Cremonese nell’ultima gara giocata) nella sua bomboniera deserta.

Calendario: Trapani in trasferta, Cittadella in casa, Chievo in trasferta, Spezia in casa, Empoli in trasferta, Juve Stabia in casa, Pescara in trasferta, Benevento in casa, Crotone in trasferta e Pisa in casa.

Percentuale Serie A: 37%

PORDENONE p. 45

Perché SI: l’entusiasmo del presidente Lovisa e della società potrebbero toccare le corde giuste alla squadra. Questa è in assoluto la miglior matricola del torneo, il doppio salto non è un inedito per Tesser e questa positività aiuta, non avendo nulla da perdere.

Perché NO: è una squadra molto strutturata fisicamente che potrebbe risentire della fatica, e il caldo potrebbe incidere sul suo ritmo gara, di solito piuttosto alto.

Calendario: Venezia in casa, Trapani in trasferta, Entella in casa, Perugia in trasferta, Pisa in casa, Crotone in trasferta, Cosenza in casa, Ascoli in trasferta, Salernitana in casa e Cremonese in trasferta.

Percentuale Serie A: 25%

SPEZIA p. 44

Perché SI: il calcio più bello (dopo il Benevento, forse...) l’ha fatto vedere Italiano, con una crescita costante che ha portato la squadra all’apice della forma proprio quando tutto s’è fermato. E i rimpianti sono comprensibili.

Perché NO: il ritmo altissimo era una caratteristica dello Spezia visto nel ritorno, sarà difficile ritrovarlo adesso con il caldo e poco tempo di recupero tra una gara e l’altra.

Calendario: Empoli in casa, Chievo in trasferta, Pisa in casa, Frosinone in trasferta, Cosenza in casa, Livorno in trasferta, Venezia in casa, Cremonese in trasferta, Entella in casa e Salernitana in trasferta.

Percentuale Serie A: 24%

CITTADELLA p. 43

Perché SI: gioca a memoria su un telaio tattico ben oliato e fa i playoff da tre anni dopo essersi fermato a preliminari (2017), semifinali (2018) e finale (2019), quindi se la serie dovesse proseguire...

Perché NO: la squadra di Venturato non ha mai avuto la necessaria continuità di rendimento, ha un calendario difficile e in attacco fatica a trovare valide alternative a Diaw.

Calendario: Livorno e Frosinone in trasferta, Perugia in casa, Pisa in trasferta, Crotone in casa, Salernitana in trasferta, Ascoli in casa, Chievo in trasferta, Venezia in casa ed Entella in trasferta.

Percentuale Serie A: 20%

SALERNITANA p. 42

Perché SI: ha un ottimo calendario, soprattutto all’inizio, che può dare slancio. Importante il recupero di Lombardi, e poi Ventura potrebbe poter contare sul miglior Cerci dopo averlo atteso nei primi mesi.

Perché NO: con l’Arechi pieno (figuriamoci ai playoff...) sarebbe stato un vantaggio, averlo vuoto non aiuta di sicuro una squadra che ha bisogno di essere motivata e che è già andata oltre le previsioni.

Calendario: Pisa in casa, Entella in trasferta, Cremonese e Juve Stabia in casa, Ascoli in trasferta, Cittadella in casa, Crotone in trasferta, Empoli in casa, Pordenone in trasferta e Spezia in casa.

Percentuale Serie A: 19%

CHIEVO p. 41

Perché SI: Aglietti l’anno scorso ha raccolto un Verona psicologicamente messo peggio e l’ha trascinato in A, ora con più tempo e un organico all’altezza può dare corpo alle sue alte ambizioni per fare un bis che, tutto sommato, sarebbe clamoroso.

Perché NO: le prime tre partite contro tre squadre che lo precedono saranno decisive e molto impegnative, solo facendo almeno 7 punti potrà trovare slancio per la A (anche diretta, perché no), ma con il caldo che ci sarà e la fatica sarà molto complicato centrare l’obiettivo.

Calendario: Crotone in trasferta, Spezia e Frosinone in casa, Entella in trasferta, Trapani in casa, Cremonese e Juve Stabia in trasferta, Cittadella in casa, Benevento in trasferta e Pescara in casa.

Percentuale Serie A: 17%

EMPOLI p. 40

Perché SI: Marino ha trovato subito la chiave per mettere un moto questa fuoriserie, che con lui ha vinto 5 partite su 7 e che ai playoff sarà assolutamente da evitare se il terzo tecnico stagionale sarà riuscito a farla tornare a pieni giri.

Perché NO: nonostante i nomi, l’attacco non produce tanti gol (33, dato peggiore tra le prime 11 insieme al Frosinone) e la difesa non è granitica (34 gol, la peggiore tra le prime 9 insieme al Pordenone). Attenzione poi a un calendario in salita.

Calendario: Spezia in trasferta, Benevento in casa, Pescara e Venezia in trasferta, Frosinone in casa, Ascoli in trasferta, Entella in casa, Salernitana in trasferta, Cosenza in casa e Livorno in trasferta.

Percentuale Serie A: 16%

ENTELLA p. 38

Perché SI: non ha nulla da perdere e ha anche un buon calendario. Certo, è sempre meglio guardarsi alle spalle, ma i playoff sono a soli tre punti e il tour de force non spaventa Boscaglia, vista l’impresa della stagione scorsa in Lega Pro.

Perché NO: l’organico pare inferiore a quelli delle prime squadre che la precedono, soprattutto in attacco dove se non segna il solito Peppe De Luca (quota 9) è dura trovare qualcuno che la butti dentro.

Calendario: Cosenza in trasferta, Salernitana in casa, Pordenone in trasferta, Chievo in casa, Juve Stabia in trasferta, Pisa in casa, Empoli in trasferta, Perugia in casa, Spezia in trasferta e Cittadella in casa.

Percentuale Serie A: 5%