Una partita da cardiopalma, non adatta ai deboli di cuore. Una vittoria importante, che spinge la Salernitana al secondo posto in classifica. Dopo il triplice fischio il match-winner Gennaro Tutino è stato intervistato dai colleghi di Dazn. 

E' il rigore più importante che hai calciato in questo campionato?

"Sì, il secondo che ho calciato quest'anno. Il primo l'ho sbagliato. Questa partita non era facile perché è un momento particolare, però ero sicuro di me, di fare gol. Ho preso subito la palla: i giocatori importanti in questi momenti devono fare la differenza e mi sono sentito di calciarlo. Sono contento perché ora dipende tutto da noi, dobbiamo concentrarci sulle altre sfide che ci aspettano e cercare di fare sei punti. 

Le due partite sono contro l'Empoli, in casa, e il Pescara, in trasferta: come si mantiene la calma e la concentrazione?

"Ora recuperiamo le energie per queste ultime uscite. Dobbiamo dare il massimo fino alla fine". 

Hai una dedica per questa rete così importante?

"La dedico alla mia famiglia, che mi sta sempre vicino. Era una partita importante che avrei voluto giocare dall'inizio, non era facile rimanere fuori e volevo entrare a tutti i costi. E' una vittoria che dedichiamo al mister, che è a casa ancora con il covid". 

Sezione: News / Data: Mar 04 maggio 2021 alle 16:00
Autore: Orlando Aita / Twitter: @OrlandoAita1992
Vedi letture
Print