Tarda ad arrivare l'ufficialità della sospensione definitiva dei campionati Primavera 1 e 2. Una poco comprensibile proroga che in casa Salernitana cambia poco o nulla. Con la ripresa del campionato di B le attenzioni in casa granata sono rivolte tutte alla prima squadra di Ventura ma dietro le quinte l'entourage inizia a porre le basi per la prossima stagione del settore giovanile. Una stagione che partirà in ritardo e con tante incognite: dalla composizione degli organici ai fuoriquota, sono tante le componenti che possono influenzare in un modo o nell'altro l'allestimento degli organici. Alcune certezze già ci sono: l'addio dei tecnici Ernesto De Santis e Mario Landi, la promozione di Pasquale Cerrato, un ruolo di prima fascia per Manolo Pestrin (più probabilmente in campo, meno dietro la scrivania).

A risentire di questa prolungata assenza dai campi saranno, indubbiamente, gli attori principali: i giovani calciatori. Qualora la sessione estiva/autunnale del calciomercato professionistico (1 Settembre - 5 Ottobre), venga come presumbile e anche inevitabilmente adottata anche per il settore giovanile, si allungheranno i tempi per gli svincoli ma ci si andrà a scontrare con conflittualità di sessioni per eventuali trasferimenti in Serie D ed Eccellenza. In tanti, dunque, resteranno più del dovuto in bilico. Anche Edoardo Iannoni, il classe 2001 di proprietà del Trastevere, che la Salernitana ha opzionato e con ogni probabilità fungerà da pedina di scambio con società amiche. 

Sezione: Settore Giovanile / Data: Gio 11 giugno 2020 alle 17:30
Autore: Davide Maddaluno
Vedi letture
Print