Si riprende o almeno così pare visto gli ultimi aggiornamenti che arrivano da Monza dopo la serata a Lugano di otto calciatori della squadra brianzola che, ora, secondo le regole della Federazione dovrebbero finire in quarantena e, dunque, non essere presenti a Salerno sabato pomeriggio nella sfida contro i granata. Le notizie circolano in modo frammentario anche se la regola, che deve essere uguale per tutti, va rispettata e, dunque, al netto di ogni considerazione questa sfida importante per la testa della classifica, a quattro giornate dalla fine dovrebbe valere anche per la squadra di Galliani che dunque dovrà essere fermata dalla ASL di Monza o almeno gli otto calciatori che hanno fatto questa proprio in vista del rush finale del campionato. La Salernitana è alla finestra. Aspetta gli eventi così come le altre squadre che stanno lottando per i due posti per la A ed i rimanenti sei per i play off. Dopo la bella vittoria contro il Venezia di quindici giorni fa con il campionato che si è fermato per il caso Pescara, ora si riprende con uno spirito nuovo che nelle ultime quattro giornate dovrà dare i suoi responsi finali. E la squadra di Castori, un tecnico che con la sua saggezza ed anche con la forza di trasmettere tanto ai suoi uomini in campo ha le carte in regola per prepararsi allo sprint finale contro il Lecce, oggi avanti di un punto. Peccato che in panchina non possa sedere il tecnico marchigiano, colpito da covid ma, come ha fatto sapere attraverso i social sta bene e spera di tornare in panchina nell'ultima gara interna della stagione, quella contro la capolista Empoli che tra due settimane potrebbe già avere tagliato il traguardo della serie A. Un augurio particolare lo merita il buon Castori e siamo certi che la squadra contro un Monza che a Salerno si giocherà le residue speranze di agganciare il secondo posto gli dedicherà, magari, una grande e bella vittoria. Che merita per lo splendido lavoro che fin qui ha fatto. Non era facile ma quello spirito di gruppo che non si vedeva da anni è emerso proprio grazie al mister che ha avuto un feeling costante con il management societario per l'allestimento di una squadra che dopo sei anni di serie B con la gestione Lotito - Mezzaroma potrebbe regalarci davvero un grande sogno...

Sezione: Editoriale / Data: Gio 29 aprile 2021 alle 09:26
Autore: Enzo Sica
Vedi letture
Print