Sta disputando una grande stagione nel campionato Primavera, ma per la Lazio è anche qualcosa in più che un semplice talento da relegare al club under 19. Raul Moro, gioiellino classe 2002, è stato infatti chiamato più volte a presenziare con la prima squadra biancoceleste, restando in panchina nelle gare di Serie A contro Sampdoria, Juventus, Spezia, Verona e Benevento tra ottobre e dicembre. Una scelta che è stata dettata dalla sospensione temporanea del campionato Primavera, ma probabilmente anche dalle immense qualità dell’attaccante. Raul Moro ha messo a segno 8 gol nelle giovanili in questo campionato, tra i quali una splendida doppietta durante l’ultima gara contro l’Inter Primavera.

Per il giovane calciatore, esterno d’attacco o seconda punta, è facile intuire che la Lazio possa volergli concedere l’opportunità di crescere dandolo in prestito ad un club professionista. Magari in una big della Serie B, dove il gioiellino troverebbe modo di misurare il proprio talento. La precedenza, per motivi noti, ce l’avrebbe in tal caso la Salernitana della coppia Lotito-Mezzaroma. Ma i biancocelesti non chiuderebbero le porte ad altre squadre disposte a dare garanzie d’impiego per il giovane talento. Per Raul Moro, dunque, una volta terminata l’attuale stagione potrebbe arrivare l’opportunità di inserirsi in un club professionista e di crescere in vista di un ritorno alla Lazio.

Sezione: Mercato / Data: Gio 18 marzo 2021 alle 11:00 / Fonte: seriebnews
Autore: TS Redazione
Vedi letture
Print