SI è concluso pochi minuti fa a Villa San Sebastiano un summit di mercato tra Claudio Lotito, Marco Mezzaroma e Angelo Fabiani. La sconfitta per 5-0 ad Empoli ha spinto il tecnico Fabrizio Castori a chiedere con insistenza rinforzi di spessore già prima della partita con il Pescara, in particolare sulla corsia sinistra. Proprio il mister ha bocciato l'arrivo di Durmisi; il mancino laziale è fermo da tanto tempo, è reduce da un infortunio e occorrerebbe un mese per metterlo in forma. Assodate le difficoltà ad arrivare ai vari Lisi, Liotti e Pajac, il direttore sportivo ha piazzato il colpo a sorpresa: quasi certamente toccherà a Sanasi Sy diventare il terzino sinistro titolare della Salernitana, calciatore tesserabile come under, molto apprezzato in Francia e che, fino a stamattina, sembrava ad un passo dalla Sampdoria su precisa indicazione di Claudio Ranieri. Pare stia addirittura già cercando casa a Salerno. Fatta anche per Sofiane Kiyine: il marocchino giocherà per la terza volta in quattro anni all'ombra dell'Arechi, decisivo un confronto con Castori che era scettico dopo il rifiuto estivo. Tre innesti under, dunque, e una lista che avrà una casella libera dal momento che per Cristiano Lombardi la stagione è finita. Andranno via, però, anche Veseli e Karo, con lo staff tecnico che ha chiesto di riavviare i contatti con il Torino per il difensore Alessandro Buongiorno. Decisivo sarà il parere del nuovo mister Davide Nicola. In mediana, invece, sfuma la pista Crociata. Il rilancio atteso nel fine settimana non c'è stato, avviata una trattativa con l'Empoli. Negli ultimi giorni si deciderà se intervenire in questo reparto (soprattutto se andasse via Patrick Dziczek) o se lasciare tutto così, ancor di più dopo l'arrivo di Coulibaly e l'imminente rinnovo di capitan Di Tacchio. In avanti Castori ha chiesto uno sforzo, ma tutto dipenderà dalla partenza di Giannetti che, però, guadagna tantissimo e non segna da un anno e due mesi. Moncini del Benevento è il nome che circola, ma sia la dirigenza granata, sia il Benevento hanno smentito. Carretta e Di Gaudio, piste caldissime a fine dicembre, avranno un altro destino: il primo potrebbe restare a Cosenza, il secondo è in orbita Frosinone. Che spunti dal cilindro il classico nome a sorpresa? Intanto da domani squadra in ritiro, stesso in città, per preparare la gara col Pescara. 

Sezione: Mercato / Data: Lun 18 gennaio 2021 alle 23:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print