C'è una dichiarazione del mister Bocchini, dopo la vittoria sul Pordenone, molto interessante. Il giocatore più forte della Salernitana è lo spazio. A dimostrazione di come non sia vero che Fabrizio Castori sia rimasto al calcio di 30 anni fa. L'importanza dello spazio infatti è stata messa in risalto dal Barcellona di Guardiola e il famoso "falso nueve", quando la straordinaria squadra blaugrana giocava senza attaccante centrale, lasciando quello spazio vuoto per gli inserimenti a turno dei calciatori. Anche la Salernitana ha un'idea simile, con tanti giocatori che si muovo senza palla e vanno ad occupare gli spazi lasciati liberi dai compagni. Ecco che vediamo Djuric scendere fin sulla linea di metà campo per spizzare il pallone di testa o Tutino che si muove per tutto il fronte offensivo senza dare punti di riferimento o Casasola che si lancia in avanti anche quando il pallone è dall'altro lato del campo, gli inserimenti senza palla di Capezzi in area avversaria. I calciatori della Salernitana occupano benissimo tutte le zone del campo, la squadra è sempre cortissima, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti, grazie al calciatore più forte della squadra... lo spazio.

Sezione: News / Data: Gio 06 maggio 2021 alle 16:00
Autore: Lorenzo Portanova
Vedi letture
Print