Vittoria doveva essere e vittoria è stata. In quel di Ascoli la Salernitana ha ritrovato le proprie certezze ed è tornata ad essere quella commistione di concretezza e compattezza vista nella prima parte di campionato. I granata tornano al successo e lo fanno con una doppietta dell’uomo simbolo della squadra, bomber Gennaro Tutino. La vittoria certifica come i ragazzi di Castori sono pronti ad affrontare un finale di stagione rovente con ben 14 battaglie da vivere fino all’ultimo respiro. Il prossimo turno può già essere quello delle certezza, della riconferma. I granata fanno visita ad una Reggiana in forma,  rivitalizzata dal mercato di gennaio e che vola sulle ali dell’entusiasmo dopo lo 0-3 esterno rifilato al Cittadella. Non solo, il match si disputerà per la prima volta in stagione, in quanto le due squadre non si sono affrontate nel match d’andata a causa del COVID 19 che aveva decimato gli emiliani che non furono in grado di presentarsi all’Arechi per la mancanza degli undici effettivi e avendo già utilizzato il jolly rinvio persero il match per 3-0 a tavolino. Dente avvelenato quindi per la Reggiana, neo promossa è pronta ad un girone di ritorno di fuoco per uscire fuori dalla zona retrocessione ed ottenere una salvezza tranquilla. Il match è pieno di insidie, la Salernitana sarà costretta a mostrare gli artigli per strappare punti al Mapei Stadium, casa della Reggiana.

Sezione: News / Data: Lun 22 febbraio 2021 alle 21:30
Autore: Francesco Marra Cutrupi / Twitter: @Fmarracutrupi_
Vedi letture
Print