Berisha 5,5: non deve compiere parate, se non un paio di interventi semplici. Causa il rigore con un'uscita sconsiderata e in netto ritardo. Solo una cervellotica modifica al regolamento gli ha evitato il cartellino rosso.

Okoli 6,5: non parte benissimo, però poi prende dimestichezza con la gara e cresce con il passare dei minuti annullando Tutino.

Vicari 6: gara sufficiente nel complesso, fa tremare la retroguardia quando svirgola un pallone di facile gestione in area. Per sua fortuna senza conseguenze...

Ranieri 5: costantemente in difficoltà quando deve contrastare Djuric nel gioco aereo, anche nei raddoppi di marcatura sembra in ritardo e fuori posizione. Sicuramente non si è fatto rimpiangere dagli ex compagni.

Sernicola 5: corre tanto, a volte a vuoto, ma è tra i pochi a trasformare l'azione da difensiva ad offensiva con interessanti scatti sulla fascia. Nel finale un netto fallo di mano, ma l'arbitro lo grazia.

Segre 6: il centrocampo della Spal palleggia tanto e lui si propone, ma a volte rallenta il gioco e Marino si arrabbia. Ma solo Adamonis gli nega la gioia del gol.

Esposito 6: ci mette sempre un pizzico di qualità in più rispetto alla concorrenza.

Valoti 5: all'andata fece vedere i sorci verdi alla difesa granata, oggi viene ingabbiato e non si fa quasi mai vedere in avanti.

Sala 5: nel girone d'andata sembrava un calciatore devastante, nelle ultime settimane è tornato ad essere un giocatore "normale". Si fa preferire quando si abbassa per aiutare la difesa.

Paloschi 5: Gyomber gli mette la museruola, anche Veseli lo contiene bene e lo anticipa quasi sempre. Deludente.

Asencio 5,5: mezzo voto in più rispetto al compagno perchè si muove tanto e su tutto il fronte offensivo.

Allenatore Marino 5: la Spal non ha fatto una grande figura all'Arechi, alla Salernitana è bastato inserire qualche giocatore di qualità per assediare nel finale l'area di rigore. Un punto non meritato, conferma del momento nero. E pensare che allena una corazzata ricca di talenti, anche in emergenza.

Sezione: News / Data: Mar 02 marzo 2021 alle 23:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print