Nel complesso momento del Brescia, arriva anche la sentenza del TFN circa l'acquisto di Luca Pandolfi dalla Turris: sentenza ovviamente a sfavore della formazione lombarda, che chiedeva l'annullamento del tesseramento dell'attaccante, infortunatosi immediatamente prima della cessione, in occasione dell'ultima gara disputata con i campani. 

Questo il comunicato della FIGC:

"Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Tesseramenti, composto da
avv. Andrea Annunziata – Presidente;
avv. Vincenzo Esposito Corona – Vice Presidente (Relatore);
prof. Domenico Apicella – Componente;
avv. Francesca Paola Rinaldi – Componente;
avv. Laura Vasselli – Componente;

ha pronunciato nella riunione fissata il giorno 23 febbraio 2021,
a seguito del Ricorso della società Brescia Calcio Spa (matr. FIGC 7810) contro la società SS Turris Calcio Srl (matr. FIGC 949250) avverso la validità di (I) Vdt (II) Accordo in Bollo (III) Mod. Premi e/o Indennizzi (IV) obbligo di trasformazione cessione temporanea in definitiva n. 0001875161/20 e del contratto di prestazione sportiva n. 0001875161/20 del calciatore Luca Pandolfi (n. 14.03.1998 – matr. FIGC 5675128), il seguente

DISPOSITIVO
P.Q.M.

Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Tesseramenti,
all’esito della Camera di consiglio, rigetta il ricorso presentato dalla società Brescia Calcio Spa.
Dispone addebitarsi il contributo per l’accesso alla Giustizia Sportiva, ex art. 48, comma 5, CGS – FIGC.
Così deciso nella Camera di consiglio del 23 febbraio 2021 tenuta in modalità videoconferenza, come da Decreto del Presidente del Tribunale Federale Nazionale n. 10 del 18 maggio 2020".

Sezione: News / Data: Mer 24 febbraio 2021 alle 14:30
Autore: TS Redazione
Vedi letture
Print