Rispetto alle scorse settimane, il prossimo turno del campionato di serie B offrirà una situazione diversa per la Salernitana. I granata saranno impegnati in uno scontro diretto da brividi contro una Spal molto più forte e competitiva di quanto non dicano gli ultimi risultati, tutte le dirette concorrenti per la promozione godranno invece di un calendario teoricamente agevole. Se è vero che questo torneo ha abituato a continui colpi di scena, è altrettanto vero che i valori stanno emergendo al netto delle porte chiuse e di tante situazioni che rendono tutto alquanto anomalo. Si partirà, comunque, domani sera con Venezia-Reggiana: i lagunari sono in grandissima forma e potrebbero mettere fiato sul collo alla Salernitana, ma anche alle prime due della classe. Empoli di scena a Reggio Calabria, contro una squadra reduce da una striscia positiva ma non irresistibile rispetto alle potenzialità della corazzata di Dionisi. Il Lecce non dovrebbe aver problemi con l'Entella, il Cittadella ospita un Pescara che non ha cambiato marcia con l'avvento di Grassadonia pur con due pareggi, il Monza sarà ospite di un Frosinone in caduta libera e senza tre titolari, squalificati dopo le ammonizioni di Rapuano a Cremona. C'è, poi, un più equilibrato Chievo-Pordenone. Guardando la classifica e facendo tutti gli scongiuri, però, possiamo dire che anche un eventuale e malaugurato passo falso non modificherebbe più di tanto la situazione dei granata. Il Cittadella può mettere la freccia e sorpassare, Lecce e Chievo al massimo possono arrivare a pari punti (ma con i veneti gli scontri diretti sono a favore), la Spal resta dietro a prescindere e il +9 sulla nona dovrebbe essere preservato. Con il colpaccio, invece, cambierebbero totalmente gli scenari. E non c'è altro da A...ggiungere!

Sezione: News / Data: Dom 28 febbraio 2021 alle 23:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print