Reggiana-Salernitana, partita all’insegna del fair play. Chi in questi giorni aveva parlato con insistenza di un ambiente ostile temendo ripercussioni nei confronti dei calciatori dopo i fatti dell’andata dovrebbe riconoscere l’accoglienza, l’ospitalità e la signorilità della società di casa che, anzi, ha avuto diverse occasioni per mostrare la propria sportività. Mister Alvini ha per esempio rimproverato i calciatori quando non hanno interrotto il gioco a seguito di una botta alla testa rimediata da Gondo. I giocatori emiliani, in generale, hanno tenuto un atteggiamento perfetto, accettando la superiorità tecnica della Salernitana come testimoniato dallo schema difensivo adottato nell’ultima mezzora. Ciò non toglie che sia un pareggio meritato da parte della Reggiana, ben organizzata nel primo tempo, vicina al vantaggio tre volte e costretta ad accontentarsi di un punto soprattutto per le parate di Adamonis. Resta, comunque, l’immagine di un club sano, solido e che ha dato lezione di educazione e sportività.

Sezione: News / Data: Ven 26 febbraio 2021 alle 23:30
Autore: Luca Esposito / Twitter: @lucesp75
Vedi letture
Print