Secondo indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, la proprietà ha dato l'ok al direttore sportivo Angelo Fabiani per programmare la prossima stagione. Non solo dal punto di vista del mercato (in questa fase si ragionerà soltanto sui calciatori sotto contratto e, quindi, della Salernitana) ma anche e soprattutto per l'organizzazione dell'immediato fuutro. Il ritiro a Cascia è ormai una certezza (ma Sarnano spera in un ripensamento per accogliere centinaia e centinaia di tifosi, stavolta in un clima di festa), a breve sarà comunicata una graditissima sorpresa per il popolo granata atta ad abbinare la celebrazione del trionfo alla beneficenza. A meno che non ci siano imprenditori disposti, in extremis, a rilevare il club è quasi certo che l'imprenditore individuato da Lotito (o il trustee, se ci fosse l'ok della Federazione) ripartirebbe dalla base che ha vinto ancora una volta entrando nella storia. E così rinnovi in vista per tutti dal team manager Salvatore Avallone ai collaboratori Alberto Bianchi e Manolo Pestrin, solo Emanuele Calaiò potrebbe decidere di iniziare un'avventura diversa nel settore giovanile di qualche prestigiosa società di massima serie. Mister Castori, naturalmente, è riconfermatissimo insieme al vice Bocchini e a tutti i componenti dello staff tecnico mentre è stato raggiunto l'accordo per il ritorno del medico sociale Italo Leo. Punto interrogativo sull'addetto agli arbitri, da capire chi saranno i vari allenatori del settore giovanile ancor di più dopo il divorzio da Rizzolo che sembrava un elemento imprescindibile.

Sezione: News / Data: Mer 09 giugno 2021 alle 20:00
Autore: Luca Esposito / Twitter: @lucesp75
Vedi letture
Print