Intervenuto durante la trasmissione Tifosissimi organizzata dal Salerno Club 2010, l'ex attaccante della Salernitana Giovanni Pisano ha parlato di quella che, ormai, è diventata la sua squadra del cuore: "'E' vero, ho giocato in tantissime piazze anche importanti ma il mio legame con Salerno è indissolubile. Sono veramente contento che i ragazzi stiano disputando un grande campionato, credo che nessuno avrebbe potuto pronosticare un girone d'andata così positivo. In pochi sottolineano quanto stia mancando la spinta del pubblico: quando la Salernitana gioca all'Arechi ha sempre l'80% di possibilità di vincere, con le porte chiuse le gare sono più equilibrate. La rosa ha giocatori di buon livello, secondo me mancano un paio di tasselli di categoria superiore che possano consentire di colmare il gap con le big. Ma guai ad intaccare gli equilibri dello spogliatoio, anche in questo senso Castori è stato molto bravo. Il clima teso nella tifoseria? Salerno è sempre stata una piazza molto particolare, anche gli altri presidenti o dirigenti sono stati fischiati spesso. Ritengo, però, che gli ultras, la curva e tutti gli appassionati chiedano soltanto gente che onori la maglia e rispetti la storia, non necessariamente la serie A. Ma non sono d'accordo con chi dice che Lotito voglia restare in B: immaginate quanto frutterebbe alla proprietà il grande salto? E' una spaccatura che non aiuta nessuno, ma basta poco per rivedere l'Arechi da brividi che fa la differenza e quel pubblico meraviglioso che trascina la squadra". 

Sezione: News / Data: Mar 26 gennaio 2021 alle 22:30
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print