4-4-2 e nessuna volontà di snaturarsi nonostante le tante assenze. E' questo il diktat del tecnico Fabrizio Castori che, in conferenza stampa, ha invitato i suoi calciatori a "non piangere per l'emergenza, ma a vivere questa opportunità per mettersi in mostra e meritare una maglia da titolare". Certo, senza Karo, Lopez, Veseli, Aya, Lombardi e Antonucci sarà dura, ma l'undici che affronterà il Cosenza è comunque competitivo. Dinanzi a Belec ci saranno sicuramente Casasola a destra e Baraye a sinistra, mentre Mantovani affiancherà Gyomber al centro della difesa. Il centrale romano, che non gioca una partita di campionato da un anno e mezzo, sembra favorito rispetto a Bogdan e ha bisogno di mettere minuti nelle gambe per tornare ad essere il muro insormontabile che Salerno ha imparato a conoscere in questi cinque anni. In mediana torna Schiavone, al suo fianco capitan Di Tacchio: con una retroguardia così inedita è meglio affidarsi ad un centrocampo di copertura e che possa dare una grossa mano in fase di non possesso. A destra intoccabile Kupisz, a sinistra ballottaggio tra Cicerelli e Anderson con il primo leggermente favorito. In avanti non si prescinde dalla coppia Djuric-Tutino, sperando che il grande ex si faccia rimpiangere dai tifosi calabresi. 

Sezione: News / Data: Sab 28 novembre 2020 alle 23:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print