SALERNITANA: meno investimenti e più idee per il futuro, ma sarà una delle poche società senza problemi di bilancio

02.06.2020 13:00 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
© foto di CeC-comunication
SALERNITANA: meno investimenti e più idee per il futuro, ma sarà una delle poche società senza problemi di bilancio

A prescindere da quando e se riprenderanno i campionati, è praticamente certo che il calcio post Coronavirus sarà completamente diverso da quello che ricordavamo. Molti club rischiano seriamente di sparire, il mercato sarà povero e basato principalmente sui giovani e sugli scambi, tanti presidenti hanno già annunciato pubblicamente un ridimensionamento degli obiettivi. Non poter usufruire di sponsor e incassi al botteghino è un autentico dramma dalla B in giù, considerando che DAZN offre cifre irrisorie per i diritti televisivi. A questo punto, senza negare i tanti errori commessi negli ultimi anni, è necessario sottolineare la fortuna di avere al timone un tandem economicamente forte come quello rappresentato da Claudio Lotito e Marco Mezzaroma. Piaccia o no, la proprietà è solida, ha un bilancio in attivo, è pronta per l'aumento di capitale e difficilmente nei prossimi anni ci sarebbero imprenditori in grado di reggere una B ad alto livello senza indebitarsi. Mai come ora, dunque, il "Lotito vattene" sarebbe un autogol clamoroso che certificherebbe una superficialità clamorosa di una piazza che, ricordando il passato e guardandosi attorno, non può peccare di memoria corta.