Operazione riscatto. Con la Salernitana che viaggia verso delle esclusioni eccellenti. Dopo le furenti critiche, i faccia a faccia e il lungo ritiro prepartita, ora, per la Salernitana, tocca far parlare il campo, unico modo possibile per mettere finalmente una pietra sopra il primo autentico momento di crisi stagionale. All’Arechi, questo pomeriggio alle 16, gli uomini di Fabrizio Castori vogliono soffiare via le prime nubi nerissime che, nei giorni scorsi, si sono addensate sulla testa dei granata, strappando la bandiera dell’indimenticato Roberto Breda e del suo Pescara per poter finalmente ritornare a sorridere. Certezze ma anche novità: sarà questa la ricetta scelta da Castori per battere il Pescara e riprendere la marcia per puntare ad arrivare «quanto il più in alto possibile». La certezza è il 3-5-2, il modulo diventato dogma dopo l’infortunio di Lombardi, che ha fatto definitivamente saltare ogni riferimento al 4-4-2. Tanti però saranno i volti nuovi rispetto alla debacle di Empoli, con ben sei novità. Davanti a Belec, Gyomber è inamovibile nel cuore della difesa, con Mantovani e Bogdan nuovi scudieri ai lati dello slovacco, entrambi rilanciati dopo l’esclusione del “Castellani”. Sulle fasce, Casasola è inamovibile sull’out destro, mentre sulla corsia mancina Kupisz ha messo la freccia e spodesterà Walter Lopez, garantendo maggiore spinta e dinamismo. A centrocampo, Di Tacchio si riprenderà sia la fascia da capitano che le chiavi del gioco granata. Coulibaly si è subito rimesso sul petto i gradi di pretoriano di Castori e agirà da mezzala destra, con Capezzi, preferito a Cicerelli, e Schiavone ad occupare il versante opposto. Davanti prende corpo la tentazione Cedric Gondo. L’ivoriano, provato nei giorni scorsi accanto a Djuric, potrebbe spedire in panchina Tutino, capocannoniere granata ma con le polveri bagnate, al pari del gigante bosniaco, da ben quattro partite. «Toccherà a tutti riposare, è umano tirare il fiato», la frase sibillina che tiene aperto il ballottaggio spostando la bilancia più verso il centravanti scuola Fiorentina.

Sezione: News / Data: Sab 23 gennaio 2021 alle 09:00 / Fonte: La Città
Autore: TS Redazione
Vedi letture
Print