Vittoria meritata per la Salernitana che, a Cremona, ottiene il quinto successo in campo esterno e l'ennesimo risultato utile consecutivo mettendo a tacere le tante critiche post rigore sbagliato con la Spal. Ecco i top e il flop della sfida di oggi:

TOP:

Fabrizio Castori: è lui l'artefice principale di un cammino che sa tanto di impresa, ma che è frutto soltanto di un grandissimo lavoro partito nel silenzio di Sarnano e che, oggi, avrebbe portato 20mila persone all'Arechi. Chi parla di non gioco evidentemente è abituato a commentare altri sport, perchè una squadra che sa difendere, che riparte, che conquista 22 risultati positivi su 27 e che è tra le prime quattro da settembre non può non avere una identità. Chapeau, mister!

Mamadou Coulibaly: finalmente una grandissima partita anche da parte sua. Già nelle ultime gare era sembrato in crescita, ma oggi è stato sontuoso e ha svolto un lavoro eccellente dal punto di vista tattico. Un leone tra i centrocampisti della Cremonese, una diga davanti il terzetto difensivo.

Frederick Veseli: da "oddio, gioca Veseli" a "ottimo, gioca Veseli". E' proprio vero che i giudizi, nel calcio, cambiano di continuo. Battute a parte, quando in tre gare su tre non sbagli un pallone, la difesa non subisce gol e quasi passa inosservata l'assenza di Mantovani vuol dire che sei davvero un giocatore di livello assoluto. Una settimana utile per rilanciarsi a livelli importanti, non poteva essere quello "ammirato" nel girone d'andata.

FLOP:

Nessuno.

Sezione: News / Data: Sab 06 marzo 2021 alle 19:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print