Salernitana-Empoli si avvicina e la parola passa agli esperti. Tocca al dirigente Vito Giordano, attraverso TuttoSalernitana e la trasmissione SeiGranata in onda su SeiTv ogni martedì alle 19:30, dare un consiglio allo staff granata: "Castori è un mio grande amico, non ha bisogno dei miei consigli. Sicuramente la sua assenza in panchina si avverte, è un carismatico che sa trasmettere le motivazioni giuste. Il mio consiglio è questo: non scendere in campo per gestire in attesa dei risultati dagli altri campi o delle mosse dell'Empoli. La Salernitana, in questo fondamentale, fa fatica e lo ha dimostrato nel corso del campionato. Bisogna giocare come se fosse una partita come tutte le altre: applicazione, mentalità, sacrificio, aiutarsi uno con l'altro. In questo momento darei fiducia alla coppia Tutino-Gondo, Djuric quest'anno non sempre ha offerto buone prestazioni e senza Lombardi ha avuto un calo non indifferente. L'Empoli? Non bisogna assolutamente pensare che verranno in vacanza, tra l'altro troveranno uno stadio vuoto e stavolta peserà tanto: l'Arechi avrebbe contato 30mila spettatori e la pressione sarebbe stata diversa, ora saranno mentalmente sereni mentre la Salernitana dovrà per forza vincere, altrimenti vanifica il successo di Pordenone e rischia di andare a Pescara da quarta in classifica visto che Lecce e Monza hanno tutte le carte in regola per vincere le ultime due gare. Ma anche noi siamo forti, l'importante sarà avere il giusto approccio".

Sezione: Esclusive TS / Data: Mer 05 maggio 2021 alle 22:00
Autore: Luca Esposito / Twitter: @lucesp75
Vedi letture
Print