Dalle ore 12 di questa mattina, negli ambienti del tifo granata la domanda è sempre la stessa: le parole di Iervolino rispetto al possibile arrivo di un altro attaccante sono veritiere o strategiche? "Deciderà il presidente" confermano in via "ufficiosa" tutti i dirigenti e i collaboratori del patron che, per non farsi cogliere impreparati, hanno comunque tenuto vive alcune trattative intavolate nelle scorse settimane e che, con l'ok della proprietà, potrebbero materializzarsi entro il prossimo primo settembre. Una vittoria per 4-0 contro la Sampdoria, con gol di Dia, Botheim e Bonazzoli, cambia davvero le strategie del club? Le partite da giocare sono ancora 35, in alcuni casi si scenderà in campo ogni tre giorni e, con Valencia che deve crescere molto ed è stato impiegato specialmente da esterno e un Ribery spesso a mezzo servizio, numericamente riteniamo serva un'altra punta. Ci può stare che la società, dopo aver investito molto, voglia valorizzare al massimo il parco giocatori a disposizione e non sperperare denaro a rischio e pericolo di turbare l'equilibrio del gruppo e svalutare la coppia Dia-Bonazzoli che sembra davvero ben assortita, ma è opinione diffusa che acquistare un altro elemento di spicco in avanti consentirebbe per davvero di cambiare gli obiettivi stagionali. La partenza di Simy, che guadagna 800mila euro, sicuramente aumenterebbe le possibilità. Con l'addio di Kristoffersen, invece, si libererebbe un posto nella lista over e si ci potrebbe muovere con maggiore facilità. Non è da escludere che prevalga la via di mezzo: un altro giovane di prospettiva e qualità che si integri progressivamente e che possa rappresentare un investimento per il presente e per il futuro. "Certo, se si presenta la grande opportunità valuteremo. Non siamo chiusi in una gabbia e non leghiamo le entrate alle uscite. Ovvio, se parte qualcuno aumentano le opportunità" ha ribadito Iervolino che, domani, si confronterà nuovamente con dirigenza e staff tecnico per prendere una decisione definitiva. De Sanctis prenderebbe un'altra punta, Nicola ha detto pubblicamente manchi il marcantonio da inserire in corso d'opera e che abbia le stesse caratteristiche di Djuric. Siamo certi che la società, che ha promesso un altro innesto entro la fine del mercato, non deluderà le aspettative e seguirà le indicazioni di gente che è nel calcio da una vita e, come detto, non lega la strategia al pur ottimo e lusinghiero risultato di ieri, frutto di una prestazione super anche degli attaccanti.  

Sezione: Mercato / Data: Lun 29 agosto 2022 alle 23:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
vedi letture
Print