AMARCORD: quel meraviglioso trionfo al San Paolo

15.11.2019 20:00 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
AMARCORD: quel meraviglioso trionfo al San Paolo

Quando si parla di Juve Stabia-Salernitana, la mente vola inevitabilmente ad una delle partite più belle della secolare storia granata. Era il giugno del 1994, la squadra allenata da Delio Rossi aveva conquistato la finale play off sbarazzandosi agevolmente della Lodigiani grazie all'1-1 dell'Olimpico e al 4-0 in un Arechi gremito in ogni ordine di posto e che diede spettacolo con una doppia meravigliosa coreografia. In campo neutro, al San Paolo di Napoli, era sfida a distanza tra il "Profeta" e l'atteso ex Roberto Chiancone, desideroso di vincere il suo primo campionato di serie C in veste di allenatore. Fu proprio in quella circostanza che nacque la rivalità tra salernitani e napoletani: i partenopei, infatti, si schierarono dalla parte della Juve Stabia gremendo la curva A sin dal riscaldamento. Gli ultras del cavalluccio arrivarono allo stadio leggermente in ritardo, ma in 30mila seppero garantire la spinta necessaria per il grande salto. Una doppietta di Tudisco e la maglia di Roberto Breda consentirono alla Salernitana di calare il tris e di tornare in serie B, una città letteralmente impazzita di gioia che aspettò in massa quel gruppo meraviglioso per festeggiare fino a tarda notte in un Arechi ribollente di tifo e d'entusiasmo. Curiosità: la Juve Stabia chiuse la partita addirittura in otto uomini.