L'allenatore della Salernitana Fabrizio Castori analizza la vittoria contro il Frosinone ai microfoni di Raisport: "Era importante vincere più che muovere la classifica. Dopo Lecce dovevamo rimetterci in carreggiata, la partita è stata sofferta ma siamo usciti alla grande. Nel secondo tempo abbiamo alzato il ritmo, in aggressione a tutto campo, siamo riusciti a sbloccare e poi abbiamo legittimato con una partita di grande pressione. Nel primo tempo eravamo in ritardo nelle chiusure e siamo passati a 4 per essere più aggressivi e abbiamo alzato il baricentro. Ho fatto i cambi subito tra primo e secondo tempo perchè dovevamo essere più pericolosi sulle fasce. Cicerelli ha la caratteristica di spaccare le partite, la gara si poteva sbloccare solo grazie ai colpi di questi calciatori, come anche Kiyine e Anderson. Per le prossime partite noi cercheremo di fare più punti possibili, il Lecce è forte e in gran forma ma anche noi non perdevamo da 12 partite, siamo in buona condizione anche noi, vediamo dove arriveremo. Ad inizio campionato eravamo partiti col 4-4-2 poi per qualche infortunio abbiamo virato sul 3-5-2 che ci ha dato solidità. Ora possiamo riproporlo grazie al recupero di alcuni calciatori come Cicerelli e Kupisz che sono esterni da 4-4-2. A Kiyine e Anderson serve continuità per sfondare, sono i classici giocatori croce e delizia. A volte ti risolvono la partita altre volte ti fanno giocare in 10."

Sezione: News / Data: Lun 05 aprile 2021 alle 23:15
Autore: Lorenzo Portanova
Vedi letture
Print