"Se prima di disputare la gara mi avessero detto che sarei tornato a casa con un punto, avrei accolto di buon grado la notizia. Vincere in casa del Monza non è facile per nessuno. Dopo aver visto la gara, però, sono molto rammaricato per il risultato. Sono molto in difficoltà in questo momento. Se mi lamento per gli errori arbitrali, risulto essere sempre troppo aggressivo e scontroso; se invece non lo faccio, mi viene detto che sono un direttore senza polso. Sta di fatto che, a mio modo di vedere le cose, gli errori arbitrali contro il Monza ci hanno penalizzato. Oltre al gol regolare annullato a Beretta, recrimino anche un fallo inesistente fischiato a loro su un contrasto Ogunseye-Bellusci, che avrebbe mandato in porta il nostro giocatore. Gli errori ci possono stare, ma è giusto dire che ci hanno penalizzato. La squadra ha ritrovato la sua forma e ha messo in campo tutti i suoi principi di gioco. Siamo riusciti a imbrigliare un avversario forte come il Monza. Quando applichiamo alla lettera e con la giusta intensità i movimenti tattici che il mister ci chiede, come abbiamo fatto sabato, diventiamo ostili per tutti". Cosi il direttore del Cittaella Stefano Marchetti ai microfoni del Gazzettino edizione di Padova

Sezione: News / Data: Lun 01 marzo 2021 alle 16:30
Autore: TS Redazione
Vedi letture
Print