Belec 8: il portiere che da anni mancava alla Salernitana. E pensare che qualcuno, per qualche video postato su facebook, quasi rimpiangeva i predecessori. Non c'è proprio paragone. CI mette i guantoni due volte nel primo tempo, addirittura miracoloso quando Terranova calcia praticamente in piena area piccola. Nella ripresa vola all'incrocio su Valzania, poi è determinante anche nelle uscite. Perfetto.

Gyomber 8: "abbiamo preso un calciatore che era retrocesso" commentavano i soliti esperti del web, ma ancora una volta si dimostra un baluardo insuperabile stravincendo il duello sia con Ciofani, sia con Ceravolo e raddoppiando con bravura su un trequartista come Gaetano.

Aya 6: parte male, la Cremonese attacca soprattutto dalla sua parte. Ma la responsabilità principale è di Casasola che lascia troppo campo all'avversario. Nel finale si riprende e disputa un eccellente secondo tempo.

Casasola 5: riesce nell'impresa di sbagliare quasi tutti i cross, solo uno è quasi perfetto ma ci vuole un miracolo di Ravanelli per anticipare Djuric. Sulla sua corsia di competenza nascono i pericoli maggiori, becca anche un giallo ingenuo ed evitabile per eccesso di foga.

Lopez 5,5: la solita giocata, con il lancio in verticale che quasi sempre finisce tra i piedi della difesa avversaria. Saltato quasi sempre nell'uno contro uno, merita mezzo voto in più per l'assist vincente per  Kupisz e per una doppia chiusura quasi eroica a metà campo.

Capezzi 4,5: e siamo stati anche abbastanza generosi. Castagnetti fa quello che vuole, Valzania gli sbuca alle spalle con continuità e tutto il centrocampo della Cremonese prende nettamente il sopravvento. 

Di Tacchio 6: deve cantare e portare la croce, finisce per alternare qualche ottimo recupero ad errori in fase di impostazione a cui, purtroppo, ha abituato. Leggermente meglio quando entra Dziczek.

Kupisz 7: è un giocatore preziosissimo, non si contano i palloni che recupera sulla corsia di competenza. Un calciatore fortemente voluto da Castori che, ancora una volta, ha avuto ragione. Gol bellissimo che vale il primato.

A.Anderson 5: sembra non gradire molto il ruolo sulla fascia, la fase di non possesso non entra proprio nella sua testa. Quando si accende conquista cartellini, ma non era in gran serata.

Tutino 6: sforna un assist - non si sa quanto volontario - per il pareggio di Djuric, quando ha la palla tra i piedi dà la sensazione di non essere mai banale. Manca il gol, si rifarà nel suo ex stadio domenica prossima.

Djuric 7: terzo gol in campionato per il gigante granata, bravissimo con una torsione a leggere in anticipo la situazione. DI testa le prende tutte e fa reparto da solo.

Cicerelli 6: entra come meglio non potrebbe e propizia il gol del vantaggio, ma rischia la frittata con un retropassaggio killer che per poco non costa il pareggio.

Dziczek 6: niente di eccezionale, ma combatte più di Capezzi e mette ordine.

All.Castori 6,5: abbiamo sempre detto che non vedremo una grande Salernitana, ma un gruppo che combatte e che ha gli attributi. La formazione del primo tempo non convince, ma in fondo può poco se a centrocampo ha solo quattro uomini e non stanno nemmeno benissimo. La legge bene e, ancora una volta, si cresce nella ripresa. 

Sezione: News / Data: Lun 23 novembre 2020 alle 23:38
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print