SALERNITANA: alla ripresa occhi puntati sugli arbitri dopo i torti in campionato

02.06.2020 22:00 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
© foto di Nicola Ianuale/tuttoSALERNITANA.com
SALERNITANA: alla ripresa occhi puntati sugli arbitri dopo i torti in campionato

“Associazione Incompetenti Arbitri”. Con questo striscione, gli ultras della curva Siberiano hanno manifestato totale dissenso per una serie di direzioni arbitrali clamorosamente contro la Salernitana, ostacoli inaspettati che hanno frenato la scalata verso la promozione diretta. Anche il tecnico Gian Piero Ventura, in conferenza stampa, ha mostrato spesso un certo rammarico: “Ci hanno tolto 6-7 punti per strada, punti che avevamo conquistato e guadagnato con merito. Purtroppo si sono susseguiti episodi negativi che non ci hanno consentito di essere al secondo posto”. Mentre a qualche chilometro da Salerno ci sono squadre che spadroneggiano anche grazie a qualche rigore di troppo , qui c’è rammarico per un dossier che sarebbe corposo addirittura più degli ultimi anni. Basti pensare ai gol regolari annullati con Venezia, Ascoli e Benevento, alla rete in fuorigioco di Ciofani a Cremona, ai rigori non fischiati contro Livorno, Cremonese, Venezia e Cittadella, al penalty regalato al Chievo, al mancato rosso di Tonucci a Castellammare. Ieri, per fortuna, niente di grave, se non un offside fischiato a Gondo lanciato a rete… su assist di un avversario. Svista colossale a questi livelli, obiettivamente. Col VAR, dunque, la Salernitana sarebbe al posto del Crotone e la speranza del pubblico è di non pagare ancora per le battaglie fatte dal presidente Lotito. A proposito di VAR, in serie B il suo impiego potrebbe slittare alla stagione 2021-22.