VENTURA: "Salerno ha fame di calcio. La A non era un obiettivo, ma..."

22.09.2020 18:00 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
VENTURA: "Salerno ha fame di calcio. La A non era un obiettivo, ma..."
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com

Torna a parlare di Salernitana Gian Piero Ventura. Lo fa nel corso della trasmissione "OttoGol" che si occupa di tutto il calcio campano e, quindi, anche dei granata e del torneo di serie B. Ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni: "L'anno scorso il nostro obiettivo non era quello di andare in serie A, ma di ricostruire. La Salernitana era reduce da una salvezza maturata ai playoff e bisognava inculcare a tutti la mentalità del lavoro, del sacrificio e dell'attaccamento alla maglia. Chiaramente c'è rammarico per non aver conquistato una buona posizione di classifica, ma se alcuni calciatori hanno mercato in A, altri sono titolari in B e segnano pur provenendo dalle categorie inferiori e qualcuno ha addirittura esordito con la Nazionale Under21 significa che una semina è stata fatta e bisogna proseguire sulla strada tracciata. Dziczek? Mi dispiace tanto per quello che gli è successo e mi auguro che tornerà più forte di prima. Al massimo in un paio d'anni sarà protagonista in altri palcoscenici. Auguro il meglio alla Salernitana, durante la mia breve esperienza sono riuscito a toccare con mano l'attaccamento della gente e la voglia di calcio vero. Sarò sempre un loro tifoso. In passato non c'era la struttura per puntare alla promozione,mi auguro che nel tempo possano togliersi tante soddisfazioni".