C'eravamo tanto amati. Domani il Cosenza incrocerà sulla propria strada due vecchie conoscenze molto “particolari”, Gennaro Tutino e Tiago Casasola. Per entrambi sarà la prima volta da ex al “Marulla”. Non la prima assoluta da avversario però per il napoletano che i rossoblù li ha ritrovati già a fine luglio da calciatore dell'Empoli. L'attaccante è rimasto immensamente innamorato del Cosenza con cui si è fatto conoscere nel calcio che conta. Valore aggiunto della formazione di Piero Braglia che ha riconquistato la serie B a distanza di 15 anni, la storia d'amore tra Tutino e i rossoblù è di quelle che capitano sempre più di rado. Il napoletano, dopo il primo anno con la casacca silana, tornò per fine prestito al Napoli con la ferma intenzione di rientrare al Cosenza. Tornare nello stadio che lo ha visto consacrarsi a certi standard, in cui quel primo maggio incastonò una delle gemme più belle della sua avventura con il Cosenza, difficilmente lo lascerà indifferente. "Qui sono cresciuto come professionista e, soprattutto, come uomo. Qui sono diventato papà. La mia vittoria più grande è stato il vostro affetto e la vostra stima: la sentivo per strada, quando ero in campo, in ogni momento. E mi avete trasmesso, sempre, forza e orgoglio. Ci siamo capiti. Mi avete capito. E tutto questo, lupi, non lo dimenticherò mai. Cosenza è parte di me".

Sezione: News / Data: Sab 28 novembre 2020 alle 19:30 / Fonte: gazzetta del sud
Autore: TS Redazione
Vedi letture
Print