"La Salernitana ha meritato la promozione e sono particolarmente contento, è una soddisfazione che la piazza di Salerno meritava da tanto tempo e bisogna riconoscere che la società ha mantenuto la promessa fatta qualche anno fa. Non so quale sarà il futuro dell'attuale proprietà, ma una città e una tifoseria del genere sono appetibili in massima serie e una soluzione si troverà. So che c'è volontà di mantenere una intelaiatura di base, anche perchè viene difficile pensare si possano acquistare solo giocatori di categoria. La Salernitana è un'ottima squadra, ci mancherebbe, ma è ovvio che la massima serie è un mondo a parte e qualcosa bisognerà fare seguendo le indicazioni dell'allenatore. Secondo me ci sono i presupposti per aprire un ciclo e per togliersi, nel tempo, grandi soddisfazioni. Mi è capitato spesso di vedere le partite dei granata, sono rimasto impressionato da Gyomber. E' vero che i compagni di reparto gli hanno dato una grossa mano e che il singolo non determina le gare, ma si notava fosse un elemento importante e che potrà sicuramente ripetersi anche in A. Il mio futuro? Ci vorrà almeno un mese per metabolizzare la sconfitta con la Paganese, eravamo praticamente salvi e poi c'è stata quella beffa finale. Avevo un altro anno di contratto, ma il passaggio dal professionismo al dilettantismo comporta una risoluzione automatica. Ci asrà tempo per ragionare e trovare una soluzione idonea, ho ancora tanta voglia di giocare". Così l'ex difensore della Salernitana Errico Altobello intervistato da TuttoSalernitana durante la trasmissione SeiGranata in onda su SeiTv ogni martedì.

Sezione: Esclusive TS / Data: Mer 26 maggio 2021 alle 20:00
Autore: Luca Esposito / Twitter: @lucesp75
Vedi letture
Print