TIFOSI, parola al CCSC: "Ci chiamavano gufi, ma avevamo già capito tutto. Cedano a prezzo equo"

18.09.2020 22:00 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
TIFOSI, parola al CCSC: "Ci chiamavano gufi, ma avevamo già capito tutto. Cedano a prezzo equo"
© foto di Nicola Ianuale/tuttoSALERNITANA.com

Il presidente del Centro di Coordinamento Salernitana Club Riccardo Santoro ha commentato così le ultime vicende di casa granata: "Resto senza parole quando leggo che Tutino non verrà più a Salerno. Ci chiamavano gufi, la verità è che avevamo capito tutto in largo anticipo. Non è più tollerabile che una piazza come Salerno debba assistere ad uno squallore del genere, abbiamo perso due mesi per un calciatore normalissimo e poi manca mezza squadra. La contestazione va avanti, ovviamente in modo pacifico, ma a tempo indeterminato. Riteniamo sia giunto il momento di passare la mano, ma nessun imprenditore acquisterà la Salernitana a cifre spropositate rispetto al reale valore. Siamo veramente stanchi, una tifoseria del genere merita rispetto "