Attraverso le frequenze di Liratv, il presidente del Centro di Coordinamento Salernitana Club Riccardo Santoro ha parlato del momento vissuto dalla tifoseria granata e della contestazione nei confronti della società: "Ci sono stati proprietari, non presidenti, che ci hanno provocato per tanti anni. Gli ultras non hanno fatto altro che  rispondere in modo goliardico, quasi geniale, lanciando alcuni palloni sul terreno di gioco senza offendere nè fare danni di alcun genere. I cancelli erano aperti, non sono stati forzati, aggiungo che non c'erano nemmeno le forze dell'ordine a presidiare la zona. E' come se avessero voluto colpire il cuore della curva Sud, il mio pensiero va soprattutto ad una persona perbene come Raffaele il Vikingo che è un punto di riferimento anche per le nuove generazioni e che, da sempre, ha provato a trasferire agli altri il suo entusiasmo viscerale. Credo che chi di dovere debba rivedere le proprie posizioni e collaborare con le autorità competenti affinché ci sia una revoca. Lotito ci ha sempre detto che non avevamo nemmeno i palloni, gli sono stati simpaticamente restituiti. Mai come questa volta ritengo non ci fossero i presupposti per un'azione così pesante. Rispetto pieno per le forze dell'ordine e per chi deve garantire la pubblica sicurezza, ci mancherebbe, ma secondo me c'è stata una reazione spropositata rispetto a quanto accaduto. Solitamente i Daspo sono notificati dopo mesi e mesi di indagini, stavolta dopo 15 giorni hanno già colpito cinque persone. Mi auguro che il numero non aumenterà".

Sulla squadra e sul futuro: "Siamo partiti bene, speriamo non accada come gli altri anni: tra i primi a novembre, poi a dicembre iniziamo anche noi a distribuire regali di Natale agli avversari. Mi chiedo come mai un salernitano come Fella, attaccato alla maglia e ottimo giocatore, sia stato preso e poi girato altrove. Non entriamo mai nelle scelte tecniche perchè non sono di nostra competenza, ma ci sono situazioni sotto gli occhi di tutti che meritano una risposta. Speriamo che prima o poi i presidenti e la dirigenza ci diano le spiegazioni dovute. In ogni caso è una buona squadra, ma l'ultima parola spetta sempre al campo". 

Sezione: Tifo granata / Data: Ven 09 ottobre 2020 alle 22:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print