Il 'tour de force' comincia da sabato  per concludersi tra otto giorni. Si perchè la Salernitana sarà impegnata contro il Chievo, poi martedì sarà all'Arena Garibaldi di Pisa per tornare a giocare in casa contro il Vicenza nel sabato della prossima settimana. Tre partite dopo la chiusura del calciomercato di gennaio, tre partite che possono rappresentare un vero e proprio trampolino di lancio per un inseguimento alla lepre Empoli. Una gara per volta, dice come sempre il saggio Castori che dopo la buona prova di Reggio Calabria 'ma poteva anche portare a casa l'intera posta in palio' invita i suoi uomini ad avere quella costanza e quella determinazione che dovranno essere il mantra per questo intenso mese di febbraio.

In effetti tutti i tifosi granata guardano con un certo ottimismo a questa squadra che è uscita rafforzata dalla campagna acquisti conclusasi qualche giorni fa anche se il mancato arrivo di una punta non era stato preso bene. Poi c'è stato la pronta risposta della società che si è assicurato un  possente norvegese Kristoffersen che sarà un valido sostituto del gigante Milan Djuric e affiancherà Tutino e Gondo nel reparto avanzato per cui si può tranquillamente sottolineare che la società, il direttore Fabiani ed il tecnico marchigiano hanno operato bene su un mercato di riparazione che non è stato eccezionale anche se la parte da leone lo ha fatto ancora una volta il Monza che punta decisamente alla massima serie.

Ma è chiaro che l'equazione squadra forte dunque promozione certa non regge perchè l'unico verdetto, quello finale, lo da solo il terreno di gioco. Dunque le altre diciannove squadre del torneo cadetto sono alla pari dei brianzoli, compresa la Salernitana che con 35 punti in 20 gare affianca proprio la squadra di Brocchi in classifica. E sabato all'Arechi lo scontro con un'altra squadra forte come il Chievo Verona, entrambe le squadre appaiate in classifica a 35 punti, ci dirà quanto vale questa Salernitana che non si tirerà indietro per ritagliarsi un posto importante in questa classifica del torneo cadetto.

Sezione: Editoriale / Data: Mer 03 febbraio 2021 alle 21:49
Autore: Enzo Sica
Vedi letture
Print