Doveva essere una giornata molto importante, sono state invece 24 ore interlocutorie. Claudio Lotito, che ieri sera aveva confermato l'assenza di offerte concrete, è stato impegnatissimo sia sul piano istituzionale, sia su quello laziale e ha trascorso buona parte del suo tempo a trattare con Maurizio Sarri per colmare il vuoto lasciato da Inzaghi sulla panchina biancoceleste. Nel frattempo a Roma è arrivato il direttore sportivo Angelo Fabiani, pare accompagnato da alcuni avvocati salernitani molto vicini a Lotito. Bocche cucite da qui al 25, almeno questa sembra la decisione. Anche Gianmichele Gentile non ha avuto l'ok per rilasciare dichiarazioni, qualcosa che rischia di creare ulteriore tensione negli ambienti del tifo granata. "Posso solo dire che stiamo lavorando, che troveremo una soluzione e che il 25 la Salernitana sarà iscritta al campionato" il messaggio lanciato alla tifoseria, alquanto preoccupata e in parte addirittura rassegnata a perdere la categoria. Altri, credendo alle telenovele virtuali, sono invece convinti che ci sia stato già un passaggio di consegne e che Lotito stia prendendo tempo per questioni economiche. Ma davvero pensate che un imprenditore firmi un preliminare e poi aspetti sulla riva del fiume in attesa che la proprietà attuale vagli soluzioni alternative? Ad ogni modo il tempo stringe e ci sono poco più di due settimane a disposizione. Il pericolo di dover cedere ad un presidente poco facoltoso pur di non sparire aumenta col passare delle ore, ribadiamo che a nostro avviso il trust sarebbe bocciato dalla Federazione.

Sezione: Esclusive TS / Data: Mar 08 giugno 2021 alle 23:00
Autore: Luca Esposito / Twitter: @lucesp75
Vedi letture
Print