Siamo a 3 giornate dalla fine del campionato e la Salernitana, nonostante la sconfitta col Monza (la seconda di tutto il girone di ritorno), è ancora in piena corsa promozione diretta. Una stagione esaltante comunque vada a finire, merito dello staff tecnico con in testa Mister Castori e di tutti i calciatori, chi più chi meno ha dato il suo contributo. La sconfitta col Monza, così come quella col Lecce, ci può stare. Le due squadre sono più forti della Salernitana. Ora conta riprendere subito il cammino a cominciare dalla trasferta di Pordenone, tutti uniti verso l'obiettivo. Non è questo il momento di dare giudizi e fare critiche ai singoli calciatori. Una partita storta può capitare ma le critiche ai vari Belec Tutino sono ingenerose e fatte nel momento meno opportuno della stagione, alla vigilia di una partita che può risultare determinante. Belec e Tutino hanno di fatto portato la Salernitana al terzo posto con le parate del primo e i gol del secondo (gli 11 dell'ex attaccante del Cosenza sono tanti considerando che Gennaro è un'ala e non un attaccante). A fine campionato si tireranno le somme. I calciatori, indipendentemente dalla loro bravura e comunque vada a finire, andranno ringraziati per quanto dato alla causa granata.

Sezione: News / Data: Dom 02 maggio 2021 alle 16:00
Autore: Lorenzo Portanova
Vedi letture
Print