JUVE STABIA: le pagelle. Squadra sottotono, si salvano in pochi

04.07.2020 01:00 di Orlando Aita   Vedi letture
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com
JUVE STABIA: le pagelle. Squadra sottotono, si salvano in pochi

La Juve Stabia incassa la quarta sconfitta consecutiva post-covid e mette, così, a serio rischio la sua permanenza in cadetteria. La squadra allenata da mister Caserta, anche all'Arechi, è sembrata senza idee e svogliata. Eppure la partita, con l'espulsione di Aya, si era messa subito a favore dei gialloblù. Alla fine, però, i novanta minuti hanno decretato un vincitore, ovvero la Salernitana. Ora la salvezza per le vespe, con soltanto sei partite da giocare, si fa ancora più complicata. 

Provedel 6: è uno dei migliori. Fa quel che può, anzi in più di occasione si esalta. Non può niente né sul gol di Akpa-Akpro né su quello di Gondo. 

Vitiello 5: gioca una partita insufficiente. Alterna momenti di grande concentrazione, a momenti di poca lucidità. Prestazione da rivedere. 

Troest 5: non era la sua serata. Quasi sempre in ritardo, si fa saltare un paio di volte da Gondo. Mai sicuro e sempre un po' impacciato. 

Allievi 5,5: non fa nulla di eclatante. Prova più volte ad impostare da dietro, ma la difesa granata fa bene la guardia. 

Elia 6,5: se la cava sia in fase difensiva che in quella offensiva. L'unico del reparto che si salva. 

Calò 5,5: prestazione insufficiente. Poco presente, tenta qualche lancio ma niente di più. E' stato anche ammonito e salterà il prossimo match con la Virtus Entella. 

Calvano 6: si fa vedere tanto e prova cross a ripetizione. Poco preciso. 

Mallamo 5: non si inserisce mai, non aiuta i compagni. E' solo un numero nell'undici di Caserta. 

Canotto 7: prima fa espellere Aya, poi prova a sorprendere Micai. Non è fortunato, ma sicuramente è stato il migliore dei gialloblù. Alla fine regala l'assist, su punizione, a Forte. 

Di Mariano 6: mette in difficoltà i granata con la sua velocità. La cattiveria agonista è la sua arma in più.

Forte 6: segna, lotta, ma fa ben poco. Bello il gol del momentaneo pareggio: il suo quattordicesimo in campionato.  

Mezavilla 5: entra al sessantesimo. Ridà ordine, qualità e organizzazione ad un reparto che fino a quel momento era in totale confusione. 

Ricci 4: partita da dimenticare al più presto. Entra e dopo nemmeno cinque minuti si fa ammonire. Era diffidato, salterà la prossima partita. 

Addae 5,5: mezzo voto in più soltanto per il tiro provato nei minuti finali.

Izco s.v.

Cissè s.v