Viaggia a ritmo spedito verso la fine dell'anno il campionato cadetto. In vista del tour de force natalizio, tredicesima giornata concentrata tra venerdì e sabato. Prime pagine per Pisa e Pescara, autrici di grandi vittorie contro Lecce e Monza. Bene il Brescia davanti al pubblico amico mentre continua a navigare in brutte acque l'Ascoli. Esordio negativo per Baroni sulla panchina della Reggina nel match con il Cittadella, spostato in notturna per presunti casi Covid nella compagine patavina. Andiamo, dunque, a scoprire la formazione ideale del week-end:

VOLPE (Cremonese):  Scalzato Alfonso nelle gerarchie, dimostra di meritare la maglia da titolare. Tre grandi uscite, in cui denota coraggio e scelta di tempo. Si supera di piede su Sueva.

BETTELLA (Monza): Spietato in veste di ex della partita: due gol di testa sugli sviluppi di altrettanti calci da fermo, non si lascia condizionare dalle emozioni illudendo il Monza di poter portare a casa punti.

PADELLA (Vicenza): Si materializza puntualmente ogni qual volta gli avversari entrano in possesso palla rendendo quasi impossibile il girarsi e puntare la porta di Grandi. Decide la sfida con un gol nel recupero condannando la sua ex squadra.

BENEDETTI (Pisa): Alza il muro svettando su tutti i palloni alti. Stepinski e Coda non la vedono mai.

DONNARUMMA (Cittadella): Dimostra tutte le sue qualità contro una delle squadre che negli ultimi anni lo ha più corteggiato, ara la corsia mancina del campo. Quasi da ala aggiunta nei momenti di massima spinta.

OBI (Chievo Verona): Il migliore in maglia gialloblù, per come pressa i portatori di palla avversari per tutta la gara e soprattutto per aver firmato il gol del vantaggio.

JAGIELLO (Brescia): Gioca da regista e non delude. Gol fortunato sulla sua punizione ma nel complesso prestazione di spessore.

GALANO (Pescara): Gli basta mezz'ora per lasciare la sua firma sulla partita. E' tra i più pericolosi nell'undici di Breda e trafigge Di Gregorio con uno spietato sinistro al volo. Si vede costretto ad abbandonare il campo per un problema muscolare. 

VIDO (Pisa): Non segna ma è il migliore in campo. Devastante quando parte palla al piede, assist per il 3-0. 

LA MANTIA (Empoli): Dopo un primo tempo di duelli continui con i centrali avversari, nella ripresa firma l’1-1 appoggiando di testa da due passi sul cross di Mancuso.

DIAW (Pordenone): Glaciale nel trasformare il rigore, sesto centro stagionale per lui. Bravissimo a fare reparto praticamente da solo.

Sezione: Serie B / Data: Dom 20 dicembre 2020 alle 17:30
Autore: Davide Maddaluno / Twitter: @DavideMaddalun1
Vedi letture
Print