Il tecnico Gian Piero Ventura, nel corso di una recente intervista, ha parlato di obiettivi raggiunti e valorizzazione di calciatori dimenticando, però, che la sua Salernitana ha fallito la qualificazione playoff gettando alle ortiche le ultime giornate di campionato. La tifoseria organizzata, in particolare il Salerno Club 2010, ha risposto per le rime rimembrando quanto segue a "mister libidine": "Il signor costruttore si ricordi che ha inventato poco o nulla a Salerno. Chi sarebbe questo calciatore reduce da due retrocessioni e che, grazie a lui, valeva 8 milioni di euro? Si ricordasse anche che Akpa Akpro lo ha rilanciato Fabiani e lo ha riscoperto Colantuono, i grandi esperti della tribuna ironizzavano ogni volta che si riscaldava per poi fare il suo ingresso in campo. Ci spieghi, piuttosto, come mai ha insistito per portare Cerci a Salerno. Un calciatore che oggi chiede 2 milioni di euro di danni, ma che ha disputato pochissime partite meritando soltanto cinque in pagella. Sul piano sportivo anche Ventura ha fallito, se era stato scelto dalla società evidentemente si voleva una classifica migliore rispetto a quella degli anni precedenti. Invece ha filosofeggiato in conferenza stampa parlando di piantine, semi e crescita dimenticando di allenare una signora squadra, composta da elementi che ha richiesto fortemente e che poi ha messo da parte quando hanno tradito le attese. Ma abbiamo dimenticato l'atteggiamento imbarazzante avuto da tutti contro lo Spezia nella cosiddetta partita della vita? Chi doveva trasmettere motivazioni? Per fortuna oggi abbiamo un tecnico che tiene tutti sulla corda, che non si aggrappa a nessun tipo di alibi e che, con una rosa forse non superiore, sta raggiungendo risultati e prestazioni migliori. Pensando alle vittorie e non alle plusvalenze". 

Sezione: Tifo granata / Data: Lun 23 novembre 2020 alle 18:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print