Passano i giorni e resta l’attesa per il fatidico “sì” alla Salernitana di Sofian Kiyine e Riza Durmisi . Il via libera atteso per lo scorso weekend fatica ad arrivare, a causa delle riflessioni in corso del laterale sinistro danese. Fermo dallo scorso marzo dopo la breve parentesi al Nizza, l’esterno mancino della Lazio non è convinto di accettare il declassamento in serie B proprio nel semestre che porterà all’Europeo. Claudio Lotito sta pressando il calciatore, bloccando sul nascere tutte le sirene estere pur di regalare a Fabrizio Castori un rinforzo potenzialmente e per curriculum da categoria superiore. Il desiderio sarebbe annunciare in un colpo solo sia Durmisi che Kiyine, quest’ultimo pronto già da giorni a raggiungere Salerno per la terza volta in carriera.

Dopo gli iniziali indizi, il belga-marocchino è passato direttamente ai messaggi sui social , raccontando il suo desiderio di vestire la maglia granata e diventare il perno del gioco granata sia nel 3-5-2 che nel 4-4-2, moduli alternati con continuità da Castori. Resta poi sul tavolo, oltre al tanto richiesto difensore Alessandro Buongiorno del Torino, il nodo attaccante, colpo per il quale la dirigenza si sta prendendo qualche ora di riflessione in più: Gabriele Moncini è il nome più importante che in questo momento possa essere accostato alla Salernitana, Mirko Carretta e Antonio Di Gaudio le piste inizialmente battute e ora messe in seconda fila, Pietro Iemmello la suggestione di mercato. Si vedrà. Anche perché la Salernitana in avanti ha Tutino e Djuric , dunque è evidente che chi accetta la maglia granata metta in preventivo il rischio, nella migliore delle ipotesi, di essere ogni settimana in concorrenza per una maglia da titolare ma di non avere il posto “assicurato”. Inoltre, i granata hanno anche necessità di alleggerire il proprio parco giocatori.

Gli occhi vanno su Antreas Karo , attualmente in lista over ma lasciato fuori anche dal ritiro pre-Pescara, segnale di un addio ormai imminente. Al cipriota, destinato ad un ritorno alla Lazio se non dovesse esserci qualche soluzione (soprattutto all’estero), dovrebbe aggiungersi Cristiano Lombardi , pronto ad essere messo fuori lista per motivi di necessità. Situazione vissuta sia da Alessandro Micai che Guido Guerrieri dallo scorso settembre: sul primo si aspetta una chiamata allettante in serie B, il secondo invece è sul limbo tra il restare o andare via. Cerca collocazione anche Mirko Antonucci , soluzione last minute per i club cadetti così come Niccolò Giannetti .

La punta scuola Juventus è il sacrificabile nel reparto offensivo e chissà che il vortice di mercato degli ultimi giorni non possa aprire uno spiraglio anche per lui. A frenare la cessione di Giannetti, che ha comunque estimatori in serie B, è l’ingaggio di “prima fascia” per il campionato cadetto («troppo alto per noi», ha ad esempio fatto sapere il Cosenza). Intanto, muovono passi importanti anche le big del campionato cadetto: l’Empoli ha ufficializzato gli arrivi di Stefano Sabelli e Giovanni Crociata , corteggiato anche dalla Salernitana. La Spal, salutato Sebastiano Esposito , si appresta ad accogliere Marco Tumminello . L’Ascoli è vicino a Simone Simeri e Tommaso D’Orazio , in uscita dal Bari.

Sezione: Mercato / Data: Ven 22 gennaio 2021 alle 11:00 / Fonte: La Città
Autore: TS Redazione
Vedi letture
Print