Mai, non mollare mai. Ipse dixit. Si, la Salernitana ha un cuore grande così e non molla mai. Alla faccia di chi dice il contrario, la squadra di Castori sembra avere sette vite. La trasferta di Pisa è sintomatica di una squadra che non mollerà un centimetro da qui fino alla fine stagione, gettando il cuore oltre l’ostacolo e ogni energia se necessario. Essere sotto di due goal a praticamente un quarto d‘ora dalla fine, in trasferta e riuscire a pareggiare a tempo scaduto dimostra come la Salernitana abbia carattere e sia lucida per tutto l’arco della gara, frutto questo, del modus operandi di Fabrizio Castori. Temprare una squadra pronta alla battaglia e carica a pallettoni per 90 minuti non è da tutti e il terzo posto lo dimostra pienamente. Gli altri risultati, sorridono anche alla Salernitana, escludendo la vittoria del Monza a Vicenza, tutte le altre concorrenti hanno steccato, in attesa del posticipo di stasera tra Chievo e Reggiana. Ora tutte le partite che verranno, saranno piene di insidie, tutti alla ricerca di punti, tutti in lotta per un obiettivo. La Salernitana ha dal canto suo, l’aver dimostrato ancora una volta di esserci, di starci con la testa, in attesa ovviamente di ritrovare del tutto quella fiducia, che da ieri, potrebbe essere ad un passo dall’essere ritrovata. I granata possono e devono continuare a sognare.

Sezione: News / Data: Mer 10 febbraio 2021 alle 21:30
Autore: Francesco Marra Cutrupi / Twitter: @Fmarracutrupi_
Vedi letture
Print