Preferisce non rilasciare dichiarazioni uffiiciali Marco Mezzaroma che, sollecitato dalla nostra redazione, ha metaforicamente redarguito i giornalisti perchè dovrebbero rimarcare, a detta della società, quanto sia difficile fare calcio in tempi di crisi economica come questi. Una società realmente ambiziosa, però, dopo aver ceduto Giannetti avrebbe dovuto trovare immediatamente una alternativa, anche un piano B qualora La Gumina fosse saltato. Nulla di tutto questo. Salvo colpi di scena, la dirigenza chiuderà il mercato con Jaroszynski e un under dalla Triestina reduce da un infortunio ma con un passato comunque in cadetteria a Cremona. Alla base del dietrofront, arrivato proprio quando Castori lo stava aspettando con grande entusiasmo e sembrava tutto fatto grazie all'intervento di Lotito, ci sarebbe proprio la volontà di non fare un ulteriore investimento in un momento ritenuto troppo complicato. Allo stesso tempo l'Empoli, come rimarcato già alle ore 14, era restio a cedere l'attaccante ad una diretta concorrente. I rapporti tra i club non sono buoni e i 6 milioni richiesti erano tanti. La Lazio era disponibile a trattare, tutta la stampa nazionale aveva dato l'affare per fatto. L'agente ha commentato con amarezza: "C'abbiamo sperato, è saltato tutto". 

Sezione: Esclusive TS / Data: Lun 01 febbraio 2021 alle 17:28
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print