CCSC: "Contestazione giusta...e tardiva. Siamo stanchi di essere trattati così dalla società"

13.08.2020 19:00 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
CCSC: "Contestazione giusta...e tardiva. Siamo stanchi di essere trattati così dalla società"

Durante la festa per gli 80 anni di Rocco Olivieri, il presidente del Centro di Coordinamento Salernitana Club Riccardo Santoro ha lanciato un appello alla tifoseria soffermandosi sul clima di tensione che si respira in città: "Anche l'ottavo posto sarebbe stato un fallimento, figuriamoci concludere la stagione decimi e senza la possibilità di giocarsi i playoff. Questa società ha dimostrato di saper vincere, quando lo ha voluto. Non entriamo mai nelle scelte tecniche, non è di nostra competenza, ma scegliere Castori non ci ha fatto fare i salti di gioia anche per alcune vicende accadute in passato. Condividiamo in pieno la presa di posizione degli ultras, la contestazione è sacrosanta e forse tardiva. E' tempo di farci rispettare, di far capire alla proprietà che non possono trattarci così e che Salerno non è seconda a nessuno. Mi piacerebbe organizzare un incontro tra tutte le anime del tifo: provincia, ultras, gruppi, club, singole persone che sono stanche! Non parlo come Centro di Coordinamento, l'obiettivo è evitare protagonismi e unirci dietro un'unica bandiera. Vediamo cosa accadrà nei prossimi giorni, ma pretendiamo rispetto, chiarezza e investimenti. E' l'unico modo per rasserenare il clima, essere credibili e riportare la gente allo stadio". Alta tensione a Salerno, dunque.