150 persone in pieno agosto all'esterno dello stadio Vestuti, striscioni in ogni angolo della città, ma anche in altre regioni italiane, la nascita di un comitato che pretende chiarezza sul tema multiproprietà, la stragrande maggioranza del pubblico che diserterebbe l'Arechi in caso di riapertura. La partita con lo Spezia è finita da un mese e mezzo, ma l'amarezza per la mancata qualificazione playoff non è sfumata affatto e la torcida granata sta cercando di ricompattarsi e sposare una linea comune che, tuttavia, non può prescindere dall'isolare questi cani sciolti che diffamano sui social e commettono reati imbrattando i muri dei quartieri salernitani. La Digos è già a lavoro, partiranno azioni legali. Ciò detto, pare si sta organizzando un secondo raduno per la prossima settimana: gli ultras della curva Sud, il Centro di Coordinamento, il gruppo Mai Sola e tutti gli altri si potrebbero ritrovare presso la sala convegni del Centro Sociale di via Cantarella per decidere il da farsi e per confrontarsi nel pieno rispetto delle idee di ciascuno. C'è chi invita a contestare pur senza abbandonare la squadra, chi non tornerà sui gradoni fino a quando non ci sarà un ribaltone societario, chi punta il dito su parte dei giornalisti, chi ancora chiede di rasserenare gli animi. Naturalmente ogni gruppo potrà indicare soltanto pochi rappresentanti per rispettare le normative anti-Covid. 

Sezione: Tifo granata / Data: Ven 11 settembre 2020 alle 18:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print