CENTO+1: Macte Animo, una bella iniziativa del popolo granata

18.06.2020 18:00 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com
CENTO+1: Macte Animo, una bella iniziativa del popolo granata

“Il 19 giugno 1919, in Corso Umberto I° n.67 (oggi via Mercanti), veniva sottoscritto l’atto fondativo della U.S. Salernitana. Da allora, le casacche sociali – indossate dai calciatori che si sono avvicendati in cento anni di storia – hanno calcato i terreni di tutta Italia, mutando in “carne” la passione sportiva del popolo della città di Salerno. La squadra di calcio è diventata ben presto simbolo identitario della comunità salernitana ed i suoi colori e simboli sono – oggi come allora – l’iconografia di un modo di vivere e di amare la città. A centouno anni di distanza da quel lontano 19 giugno 1919, è giunto il momento di fare “sintesi” culturale e di memoria collettiva attorno al “fenomeno” sociale e sportivo rappresentato dall’U.S. Salernitana, realizzando ciò che fin’ora non è mai stato fatto: un’agorà – per ora solo virtuale – dove ogni tifoso della Salernitana e della “salernitanità” possa ritrovare le tracce del proprio passato”. Con questo comunicato stampa la tifoseria granata ha presentato alla stampa e alla città un nuovo progetto che dà seguito a quanto fatto un anno fa dall'Associazione 19 giugno 1919. Tra i responsabili il giornalista Umberto Adinolfi, Francesco Caolo, Giuseppe e Francesco Casano. Il progetto si lega a filo doppio alle iniziative della cooperativa sociale "Il villaggio di Esteban" capitanata da Carlo Noviello, grande tifoso della Salernitana fondatore anche di una squadra di calcio composta da giocatori speciali. Il compleanno della Salernitana si avvicina, nel pieno rispetto delle regole non sarà una giornata come tutte le altre.