TIFOSI: l'appello del popolo granata: "Non molliamo, torneremo ad abbracciarci"

04.04.2020 19:00 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
© foto di Prospero Scolpini/TuttoLegaPro.com
TIFOSI: l'appello del popolo granata: "Non molliamo, torneremo ad abbracciarci"

In un momento particolarmente difficile per la città di Salerno e per l'intera popolazione italiana, il pubblico di fede granata si è unito in un abbraccio ideale dandosi forza a vicenda anche attraverso iniziative di beneficenza che hanno consentito a persone meno fortunate di affrontare la drammatica quotidianità. Riceviamo il messaggio del club Mai Sola capitanato dal presidente Antonio Carmando che, come sempre, è in prima linea quando si tratta di sposare battaglie sociali di fondamentale importanza: "Nella vita c'è il momento della gioia, c'è il momento della spensieratezza e ci sono i momenti bui e difficili come quelli che stiamo affrontando. Questo forse è il momento peggiore mai vissuto, un momento in cui dobbiamo stringerci idealmente gli uni agli altri per darci forza e coraggio. Camminando insieme possiamo trovare le soluzioni a tutti quei problemi che sembrano irrisolvibili. E' arrivato il tempo di vivere all'insegna di valori come coesione, generosità e altruismo: ogni gesto deve essere volto ad aiutare chiunque ne abbia bisogno ed è meno fortunato di noi. E' questo il vero spirito degli ultras Salerno che, come sempre, non sono rimasti a guardare mostrando grandissima sensibilità. Crediamo fortemente nelle battaglie serie e vincenti, condotte da persone sempre in prima linea e che hanno un cuore d'oro e non solo granata. Un cuore che stiamo gettando con orgoglio e commozione oltre l'ostacolo per sostenere gli altri e dare un contributo. Lo abbiamo fatto aderendo alla raccolta fondi in favore dell'ospedale Ruggi di Salerno, un piccolo ma doveroso contributo. Da presidente  colgo l'occasione per mandare un saluto affettuoso a tutti i soci del club, soprattutto a quelli che risiedono al Nord laddove questa pandemia sta facendo danni incalcolabili. Un abbraccio anche alla società della Salernitana, alla dirigenza, allo staff tecnico, ai calciatori, a tutti coloro che lavorano per i nostri colori. Presto torneremo sugli spalti e metteremo da parte questi giorni da incubo. Insieme ce la faremo!".