SALERNITANA: Iannone sogna l'esordio all'Arechi, ottimo lavoro di Galeotafiore

28.06.2020 22:00 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
SALERNITANA: Iannone sogna l'esordio all'Arechi, ottimo lavoro di Galeotafiore

L'unica nota lieta della serataccia di Chiavari è rappresentata dall'esordio tra i professionisti di Iannone, attaccante che ha catturato l'occhio dello staff tecnico in queste settimane e che ha visto ripagati tutti gli sforzi fatti nei mesi precedenti. Una grande soddisfazione per tutti: per la società, che ha sempre sognato di far crescere nel vivaio i potenziali campioni del futuro, per la dirigenza, per Bianchi e Calaiò che hanno sostenuto da sempre il gruppo della Primavera, per mister Rizzolo che ha svolto un lavoro eccellente valorizzando un numero importante di atleti che partiranno senza dubbio per il ritiro con la Salernitana a fine agosto. Iannone ha avuto anche un buon impatto: corsa, presenza in area di rigore, un prezioso corner conquistato con caparbietà. In panchina, domani, ci sarà anche Gioacchino Galeotafiore, perno della difesa della Primavera che ha anche indossato con pieno merito la fascia di capitano dopo la partenza di Novella. A livello giovanile è un muro, per media voto e rendimento è stato uno dei migliori in Italia. Temperamento, cattiveria agonistica e senso della posizione sono altre tre qualità di un ragazzo che già mister Colantuono aveva lanciato in prima squadra in occasione della sfida di coppa Italia con il Rezzato. Considerando il rendimento di Billong e che Migliorini ed Heurtaux non se la passano benissimo, non è certo utopistico immaginare che toccherà anche a lui. Certo, il ruolo della difesa è più delicato rispetto all'attacco e un errore- fisiologico e da mettere in preventivo- potrebbe pesare molto. Ventura, su questo, è un maestro e saprà benissimo quando e come inserirlo. Ma intanto "the wall" scalda i motori e si candida ad essere una piacevole sorpresa nel finale di stagione.